Consigli per scegliere un massaggiatore cervicale in base al costo: cosa valutare. Info e prodotti

La cervicale è un dolore oggi molto comune ormai tra persone di tutte le età e che va a colpire soprattutto le vertebre superiori della colonna vertebrale. Non fanno un’accezione però nemmeno quelle che hanno la funzione di sostenere il collo e la testa. Tale disturbo può essere causato da diversi fattori e avere molteplici cause ben precise. Se poi il dolore e il malessere raggiunge dei livelli molto alti, allora la cervicale spesso si espande anche verso la zona delle spalle e delle gambe. A questi dolori si possono poi aggiungere le vertigini, il mal di testa e i cali improvvisi di vista.

In media, la cervicale suole manifestarsi in età avanzata, o in genere non prima della mezza età, e interessano molto spesso le donne, per la maggior parte. Tuttavia, può essere un problema molto diffuso anche tra persone in età giovanile, che possono avere comunque necessità del loro uso. Anche altri motivi scatenanti come lo stress e l’ansia infatti sono cause scatenanti di una cervicale. Per riuscire a risolvere questo problema, quindi, c’è bisogno di usare un massaggiatore cervicale di ottima qualità davvero efficace per dare un po’ di sollievo ai nostri muscoli.

Uno degli aspetti che spesso si guarda di un massaggiatore cervicale, oltre alle sue funzioni e alla sua tipologia, è anche il suo costo. Quali sono i fattori che determinano un costo più o meno maggiore e come faccio a capire se il costo è giusto oppure no?

Un costo per ogni tipologia

Le tipologie di massaggiatori cervicali oggi disponibili in vendita sono diverse e spesso c’è molta difficoltà a scegliere quella giusta per sé. I principali modelli di massaggiatori cervicali che sono disponibili oggi sul mercato di solito si possono distinguere tra di loro sulla base delle loro forme. Non è comunque da sottovalutare la loro struttura e anche le loro principali funzioni. Per ogni tipologie di massaggiatore cervicale in vendita ci può essere infatti un costo diverso. Le principali tipologie di massaggiatori cervicali oggi in commercio sono le seguenti, divise per fasce di prezzo.

Massaggiatori con fascia di prezzo medio-alta

In questa categoria rientrano i massaggiatori a cuscino e quelli a forma di U, viste le loro elevate performance di utilizzo e i loro vantaggi. Vediamo più nel dettaglio

  • Massaggiatori a cuscino: la forma di questi modelli è simile a quella di un classico cuscino, da cui prendono il nome. Sono dei massaggiatori capaci di aderire alla perfezione alla zona del collo e alla schiena. Hanno necessità di un sostegno. Il loro prezzo è spesso abbastanza contenuto, dal momento che si tratta di un massaggiatore molto comune e diffuso.
  • Massaggiatori a forma di U: anche questi modelli di massaggiatori sono similari a quelli che hanno una forma a cuscino, ovvero tipicamente a forma di U. Questo tipo di massaggiatore infatti si posiziona alla perfezione sulle spalle ma anche attorno al collo. Inoltre, consente un buon utilizzo molto comodo anche su altre parti del proprio corpo. È collegato a dei braccioli in cui poter infilare le braccia durante lo svolgimento del massaggio. È un massaggiatore di qualità, per cui il suo prezzo è più elevato rispetto a quello dei massaggiatori a cuscino, ma garantiscono anche una migliore comodità di utilizzo.

Massaggiatori con fascia di prezzo medio-bassa

In questo gruppo troviamo invece i modelli di massaggiatori cervicali più economici, che offrono un buon livello di funzionamento ma ad un prezzo contenuto e molto accessibile. Sono i modelli a collare e dotati di un manico.

  • Massaggiatori a collare: sono conosciuti in questo modo dato che possono essere avvolti attorno alla zona del collo e sulle spalle. Sono degli apparecchi che possono essere impiegati anche su altre zone del proprio corpo e sono ideali anche per un utilizzo prolungato. Il suo prezzo è molto contenuto, viste e considerate anche le sue performance ridotte rispetto agli altri modelli di massaggiatori cervicali.
  • Massaggiatori con manico: questi dispositivi sono dotati di una forma a manico e hanno una lunghezza spesso variabile. Sono collegati una superficie massaggiante che ha una forma circolare. Si può impugnare sul manico e hanno un buon funzionamento, anche se si adattano bene solo ad un uso in zone ristrette del proprio corpo. Il loro prezzo di vendita è molto limitato, ma comunque al di sopra dei 30 euro. Meglio infatti evitare quelli ancora più economici, che non sono di certo soddisfacenti.

I programmi e i prezzi

Spesso, più un massaggiatore cervicale dispone di un numero elevato di programmi, e più il suo costo sarà maggiore. Il costo di un classico massaggiatore cervicale a collare è chiaro che sarà molto basso, soprattutto rispetto a un modello a cuscino che offre una buona personalizzazione. Se un certo modello di massaggiatore vanta invece la presenza di diversi programmi, allora il suo costo sarà più elevato.

Spesso le personalizzazione hanno delle influenze sul modo in cui il massaggio viene eseguito. L’utente è libero di scegliere quella ideale per sé, in base alle proprie preferenze personali e ai propri gusti. In primis, però, ci sono le proprie necessità di uso.

Fin da piccolo la scrittura è stata per me un rifugio e una passione. Adesso è diventata il mio lavoro.

Sempre attento a quello che scrivo e a come lo scrivo, ho avuto la possibilità di crescere professionalmente nel mondo delle parole, ma senza dimenticare il motivo per cui ho iniziato a scrivere: non solo amore ma autentica necessità. Scrivo di apparecchi medici e benessere

Back to top
menu
massaggiatoricervicali.it