Massaggiatori cervicali con telecomando: migliori prodotti di Settembre 2021, prezzi, recensioni

Delle molte tipologie di massaggiatori per cervicali esistenti, ce n’è  un tipo che ancora non abbiamo approfondito qui sul nostro blog: i massaggiatori cervicali con telecomando. Più che di una tipologia specifica di prodotti si tratta di un “modello” di massaggiatore che può essere trovato in molte forme e dimensioni diverse. Infatti, perché un prodotto rientri nella categoria di prodotti di cui ci occuperemo oggi, basta che il produttore scelga come soluzione per la gestione e la programmazione dello strumento un telecomando di qualsiasi tipo. Nella guida di oggi vedremo come sono fatti questi prodotti, come funzionano, quali sono gli aspetti principali da considerare per l’acquisto e come scegliere quelli migliori.

Introduzione

Munire il proprio massaggiatore di un telecomando è un metodo che moltissimi produttori usano per poter fornire all’utente una maggiore possibilità di personalizzazione dell’esperienza. I telecomandi, infatti, non si limitano a far accendere o spegnere il massaggiatore, ma sono anche utili, ad esempio, per regolare l’intensità, la potenza, il calore e la frequenza del massaggio; insomma il telecomando fornisce moltissime opzioni per “mettersi comodi”.

Un telecomando può essere collegato al massaggiatore con un apposito filo, oppure può sfruttare la tecnologia bluetooth o gli infrarossi. Nella maggior parte dei casi, comunque, il modo in cui il telecomando si connette al prodotto non influenza in alcun modo le funzionalità di quest’ultimo.

Quali tipi di massaggiatori sono venduti con il telecomando?

Tra i moltissimi tipi di massaggiatori per cervicali, quelli che non sono venduti con un telecomando sono sicuramente quelli con manico. Infatti dato il modo in cui i massaggiatori cervicali con manico vanno usati, con l’ausilio di un’altra persona, è pressoché inutile predisporre questo tipo di prodotti di un telecomando.

Per quanto riguarda le altre tipologie di massaggiatori, quasi tutti possono essere trovati in formato con “telecomando”. I più diffusi sul mercato sono sicuramente quelli a “collare” ma anche i massaggiatori a poltrona e quelli a fascia possono essere muniti di un telecomando.

Come scegliere i migliori massaggiatori cervicali con telecomando?

Le regole principali per scegliere un massaggiatore di qualità sono sempre le stesse, indipendentemente dagli accessori, e sono: scegliere un prodotto con standard qualitativi elevati, un prodotto realizzato con materiali adeguati e che presenti le caratteristiche fondamentali al funzionamento del prodotto (in base al tipo di massaggiatore).

In poche parole, ad esempio, un massaggiatore con testine rotante a collare, deve essere regolabile in larghezza (per poter essere indossato comodamente); deve avere testine ben realizzate che non creino abrasione contro la pelle; deve avere un motore in grado di sopportare lo sforzo necessario a far ruotare le testine per tempi prolungati. Insomma quasi tutte le regole che ci permettono di capire se un massaggiatore sia di buona qualità sono di “buon senso”.

Per quanto riguarda il telecomando in sé, invece, occorre solo controllare che per tutti i tasti sia indicato chiaramente il funzionamento (così da non doversi trovare ogni volta a schiacciare tutti i tasti sperando di premere quello giusto). Oltre a questo piccolo dettaglio non ci sono molti aspetti che possono essere analizzati per capire se un telecomando sia di buona fattura o meno.

I prezzi dei massaggiatori cervicali con telecomando

Per quanto riguarda i prezzi, come si può immaginare, i massaggiatori cervicali con telecomando seguono, a grandi linee, l’andamento dei prodotti analoghi ma senza telecomando. Quindi, se una tipologia di massaggiatori è economica, allora anche la versione con il telecomando sarà relativamente economica (salvo qualche euro in più per il telecomando in sé). Da questo possiamo dirvi con certezza che:

I massaggiatori a fascia e collare risultano essere i più economici e i più adatti ad un uso saltuario domestico, senza troppe pretese ma comunque molto utile per alleviare dolori e fastidi al collo o alla cervicale. Questi prodotti sono acquistabili per prezzi che vanno dai 20 ai  60 euro circa. Per quanto riguarda i massaggiatori a poltrona, invece, possiamo affermare che risultano essere i prodotti più costosi nel mondo dei massaggiatori cervicali, con o senza telecomando, arrivando anche a costare più di 1000 euro!

Lo smartphone: un’alternativa al telecomando?

Ultimamente sul mercato abbiamo iniziato a vedere sempre più prodotti che, invece del telecomando, sfruttano uno smartphone con apposita app per controllare e programmare il prodotto. Pur non avendo provato ogni singolo prodotto dotato di app per smartphone possiamo dirvi che, in linea di massima, gli smartphone risultano essere una buona alternativa al telecomando, per moltissimi motivi! In primo luogo possiamo elencarvi alcuni aspetti pratici come: lo smartphone non viene perso o danneggiato facilmente, al contrario dei piccoli telecomandi di alcuni prodotti; gli smartphone non hanno bisogno di pile a bottone o altri tipi di batterie perché vengono comunque ricaricati per l’uso quotidiano; gli smartphone sono sempre a portata di mano! 

Inoltre il controllo del massaggiatore tramite applicazione dà, potenzialmente, l’accesso a molti più aspetti che possono essere importanti per garantire maggiore comfort all’utente. Ovviamente sta al produttore decidere quali aspetti l’utente possa modificare tramite applicazione e quali, invece, siano off limits. Purtroppo però, per ora, i prodotti che usano app e smartphone invece che un telecomando, tendono a costare leggermente di più.

Consigli per l’acquisto

Vogliamo concludere questa guida dandovi qualche piccolo consiglio per l’acquisto! 

Il massaggiatore più economico che possiate trovare, online, è della marca BKSDMAN ed è una sorta di “grande toppa” da applicare sulla parte alta della schiena per ricevere un massaggio. Pur non avendo provato questo tipo di prodotto possiamo dirvi che, per come è costruito, è consigliato solo se non si è disposti a spendere una decina di euro in più per un prodotto migliore e più specifico.

Se, invece, foste interessati ad un prodotto con app, gestibile da smartphone, la SMTALY potrebbe avere ciò che fa per voi ad un prezzo ragionevole. Per gli utenti che preferiscono prodotti più costosi ma qualitativamente eccelsi consigliamo i massaggiatori della Nuka e HoMedics.

Con questo possiamo concludere la nostra guida all’acquisto dei massaggiatori cervicali con telecomando: speriamo sia stata esaustiva. Non dimenticate di fare un salto sul nostro blog, troverete moltissimi articoli, recensioni e approfondimenti sul mondo dei massaggiatori cervicali! 

Nel mio studio grafico, mi occupo di: grafica pubblicitaria con soluzioni eco-sostenibili, web design, grafica per eventi, grafica per il web e la stampa, ed illustrazione. Inoltre, da tempo collaboro con aziende e case editrici per la redazione di articoli e contenuti multimediali.
Arte, lettura, illustrazione e fotografia… per lavoro e per passione!

Back to top
menu
massaggiatoricervicali.it